Controcorrente/5

Lo avevano detto, e lo hanno fatto. Appena la piccola pattuglia radicale a Montecitorio – Pannella, Mellini, Bonino e Faccio -, è andata, come sempre, a occupare i posti dell’ultima fila di sinistra, l’esercito comunista è balzato compattamente e sdegnatamente in piedi in segno di protesta, e il presidente Ingrao, raccogliendo il suo grido di dolore, ha fatto espellere gli usurpatori. Noi non vediamo che cosa autorizzi i comunisti a usare la “sinistra” come una marca depositata tipo Dash che più a sinistra non si può. Ma avevamo sempre sospettato che questa frenetica corsa a sinistra, di cui l’Italia è diventata l’ippodromo, non è in fondo che una corsa ai “posti”” (Indro Montanelli, Il Giornale, 9 ottobre 1976).

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà.



Tags:

Leave a Comment