Magistrati sconsiderati

Accade che il tribunale di sorveglianza di Bologna conceda gli arresti domiciliari al boss mafioso Gerlando Alberti jr; già condannato all’ergastolo, e responsabile del sequestro e dell’uccisione di Graziella Campagna.

Quello che è successo ieri è una cosa sconvolgente e vergognosa, che offende la dignità di mia sorella, della nostra famiglia e di tutti gli italiani”, così ha commentato l’accaduto, il fratello della vittima, Giuseppe; che ha aggiunto:

Se la pena è certa non si capisce come mai dopo tanti processi e tanto tempo è stata presa questa decisione. Ma allora dove sta la giustizia? Chi pensa a quella ragazza? Che giustizia è quella che manda a casa un assassino?”.

Sono indignato e mi auguro che l’ispezione disposta dal ministro alla Giustizia sia vera, fatta con criterio e dia risposte agli italiani e affinché chi ha ucciso mia sorella se ne rivada in galera”.

Il ministro della Giustizia, Alfano, naturalmente è intervenuto:

Ho disposto un accertamento e raccomandato celerità e solerzia affinché si faccia luce sulla scarcerazione di Gerlando Alberti junior”.

Al pari di due esponenti dell’opposizione, Lumia (del Pd) e D’Alia (dell’Udc):

È un regalo a un boss mafioso che non bisogna assolutamente consentire. Lo stato deve reagire e io combatterò contro questa decisione” (Lumia).

Un po’ più di attenzione sarebbe stata necessaria e credo che abbia fatto bene il ministro alla Giustizia a disporre un’ispezione”, anche perché sarebbe stato piùopportuno affidare il personaggio a una struttura sanitaria anziché concedergli gli arresti domiciliari” (Gianpiero D’Alia).

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà.



11 Responses to "Magistrati sconsiderati"

  • Simone82 says:
  • destralab says:
  • camelot says:
  • destralab says:
  • camelot says:
  • destralab says:
  • camelot says:
  • camelot says:
Leave a Comment