Bocchino: “Fini chiede di tornare alle proposte del ‘94: meno tasse e meno spesa pubblica”

Ancora Italo Bocchino, e sempre a proposito delle richieste avanzate da Fini:

Non faccio atti o dichiarazioni che non corrispondano a quanto da me concordato con Fini”.

Gianfranco ha posto alcune questioni. Chiede di tornare alle proposte del ‘94: meno tasse e meno spesa pubblica. Propone una politica attenta al Sud che non significhi assistenzialismo, ma sviluppo e infrastrutture. Pone il problema delle riforme economico-sociali“.

E’ incontestabile che, nella trattativa tra il presidente del Consiglio e la Lega, a farne le spese sia sempre il PdL”.

(…) La partita nel centrodestra deve coinvolgere tre protagonisti, il premier, il PdL e la Lega. Berlusconi deve mediare tra il suo partito e il Carroccio”.

Se Berlusconi è da solo nella trattativa con la Lega, si arriva a un governo con trazione leghista”.

E se si arriva ad un governo “con trazione leghista”, finisce che ci si rimangia qualche promessa elettorale; come quella, formulata da Silviuccio nostro, di abolire le Province:

La prima cosa da fare è dimezzare il numero dei parlamentari, dei consiglieri regionali, dei consiglieri comunali. Non parlo di Province, perché bisogna eliminarle”.

Quindi dimezzamento dei costi della politica significa innanzitutto dimezzare il numero delle persone che fanno politica di mestiere ed eliminare tanti enti inutili, Province, Comunità montane, e tutti quegli enti antichi che sono rimasti in funzione senza produrre alcun effetto”.

La Padania (13/12/2008):

La polemica rilanciata da Libero sull’inutilità delle Province sembra fatta apposta per colpire la Lega, uno dei pochi partiti territoriali (…)”.

Da tempo la Lega Nord ne difende il ruolo e la funzione, come baluardo non solo di identità ma anche come veicolo per offrire risposte in tempi celeri alle esigenze dei cittadini (…)”.

Ripeto – conclude Cesarino Monti – se vogliamo mettere mano per diminuirne i costi sono d’accordo. Ma non si cancellano realtà utili e sentite dalla gente. Mi sembra che tutta questa polemica sia nata solo per colpire i partiti territoriali come la Lega Nord”.

In ogni caso, tra Silvio e Gianfranco finirà così:

In amore bisogna essere senza scrupoli, non rispettare nessuno. All’occorrenza essere capaci di andare a letto con la propria moglie” (Ennio Flaiano).

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà.



Tags: , , , , , ,

7 Responses to "Bocchino: “Fini chiede di tornare alle proposte del ‘94: meno tasse e meno spesa pubblica”"

  • NATALINO says:
  • camelot says:
Leave a Comment