Parentopoli in Piemonte: la giunta Cota piazza i parenti in Regione

La giunta Cota tiene famiglia. E fa di tutto per piazzarla in Regione. Senza escludere nessuno: fratelli, figli, mariti e mogli. Parenti di esponenti sia PdL che Lega, indistintamente. C’è un po’ di tutto nella “parentopoli” che prende corpo nelle stanze della Regione Piemonte, raccontata stamane da Tommaso Labate de Il Riformista: “La figlia del capogruppo che lavora col presidente, la moglie dell’assessore assunta alle dipendenze di un altro assessore, la sorella di un onorevole che ha un contratto col gruppo consiliare“. Gli organigrammi consiliari sembrano davvero un gigantesco stato di famiglia. Ed è divertente scorrere l’elenco dei fortunati familiari dei politici eletti in Piemonte assunti con contratti a tempo determinato, contratti di collaborazione e consulenze” (continua su Giornalettismo).



Tags: , , ,

20 Responses to "Parentopoli in Piemonte: la giunta Cota piazza i parenti in Regione"

  • daniele burzichelli says:
  • williamson says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • vov pentax says:
  • camelot says:
  • Lele says:
  • Tana says:
  • camelot says:
  • Tana says:
  • Tana says:
  • camelot says:
  • Tana says:
  • camelot says:
  • Tana says:
  • camelot says:
  • Tana says:
Leave a Comment