Il Cepu, la compravendita di Catia Polidori e le sue menzogne

La parlamentare finiana Catia Polidori, quantunque ieri avesse garantito che avrebbe votato contro il governo, oggi ha votato a suo favore.

Luca Barbareschi ci spiega quale ragione l’abbia spinta a cambiare idea:

Ieri aveva confermato il no alla fiducia e poi stamattina ha detto che aveva problemi con il Cepu. Ma vi rendete conto che cosa sta succedendo? Siamo alla corruzione di pubblico ufficiale“.

Sappiamo per certo che la Polidori ha ottenuto rassicurazioni che la favoriscono”.

Che c’entra il Cepu con la parlamentare? C’entra perché, guarda caso, il proprietario dello stesso si chiama Francesco Polidori; e il suo istituto, qualche settimana fa, ha ricevuto finanziamenti dal governo.

Parentela o omonimia?

La deputata, oggi, nega ogni vincolo sanguigno con il patron del Cepu:

Magari avessi a che fare qualcosa con loro sarei ricchissima e non dovrei preoccuparmi più di niente. E invece no. È solo un caso di omonimia locale. Si chiamano anche loro Polidori e sono i miei vicini di casa. Gli voglio molto bene, ma non siamo parenti. Nei piccoli paesi ci sono sempre tante famiglie che hanno lo stesso cognome, ma non hanno legami tra loro”.

Peccato, però, che il Corriere della Sera, il 18 agosto scorso, abbia parlato di loro due in questo modo:

Francesco, Berlusconi lo ama tanto che vorrebbe venderlo «porta a porta». Catia, invece, gli preferisce Fini e lo seguirebbe ovunque, o quasi. Normale amministrazione, se non fosse che i due sono cugini e che il primo è Francesco Polidori, più noto come mister Cepu, grande sponsor del Cavaliere. La seconda, invece, è una delle giovani deputate finiane, Catia Polidori. Divisi dalla politica ma uniti nella vita”.

E sempre in quell’occasione, alla parlamentare fu chiesto anche del suo rapporto con mister Cepu:

Problemi con il cugino? (chiede il giornalista).

Nessuno, era in prima fila. Siamo molto uniti e non ci penso neanche a convincerlo: rispetto le sue scelte, come lui le mie”.

Amen.

Da leggere anche: Razzi: “In cambio del voto a favore di Silvio mi hanno offerto il pagamento del mutuo e la rielezione sicura”.

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà.



Tags: , ,

44 Responses to "Il Cepu, la compravendita di Catia Polidori e le sue menzogne"

  • Simone82 says:
  • natalino trombone says:
  • Francesco says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • enz.89 says:
  • Francesco says:
  • Angelo Firoillo says:
  • Angelo Fiorillo says:
  • Hodsong says:
  • Pietrto says:
  • domenico says:
  • Andrea says:
  • tommyudine says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • domenico says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Andrea says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Andrea says:
  • camelot says:
  • Andrea says:
  • camelot says:
  • Marco says:
  • camelot says:
  • Marco says:
  • camelot says:
  • domenico says:
  • camelot says:
  • domenico says:
  • camelot says:
  • Nickol says:
Leave a Comment