Raccontar balle alla gente e trattarla da “popolo bue” è da comunisti

Salvatore Dama, su Libero del 12 gennaio scorso:

Ma per quanto tempo Berlusconi ha intenzione di fare lo scapolone? Un po’ di settimane fa, alcuni amici avrebbero provato a intavolare l’argomento, sotto forma di consiglio: “Silvio, se si vota, ti devi trovare una compagna”. Lui? Raccontano che abbia risposto con una smorfia: non ci pensa proprio, gli piace fare il single. Eppure potrebbe essere la mossa a sorpresa delle elezioni 2011. Tre anni fa fu l’Ici sulla prima casa. Stavolta – chissà – il Berlusconi accasato”.

Silvio Berlusconi, ieri:

Del resto io, da quando mi sono separato, ma non avrei mai voluto dirlo per non esporla mediaticamente, ho avuto uno stabile rapporto di affetto con una persona che ovviamente era assai spesso con me anche in quelle serate e che certo non avrebbe consentito che accadessero a cena, o nei dopo cena, quegli assurdi fatti che certi giornali hanno ipotizzato”.

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà.



Tags: ,

4 Responses to "Raccontar balle alla gente e trattarla da “popolo bue” è da comunisti"

  • Simone82 says:
  • Malombra says:
  • Wilton Brooks says:
Leave a Comment