Fascio, io? Ma de che? Io so’ liberale. Tsè!

L’attuale assessore alla casa della Regione Lazio, Teodoro Buontempo, detto “Er Pecora”:

Non sono favorevole all’iscrizione dei gay ne La Destra. Non per discriminazione, ma perché iscrivendo dei gay al partito daremmo un cattivo esempio all’immaginario collettivo, di una condivisione di valori che nel nostro dna non abbiamo. Intendiamoci, incontrerei questa persona e gli spiegherei perché sarebbe sbagliata una simile scelta e che un partito deve avere le sue colonne d’Ercole. Altrimenti non sarebbe un partito, ma un contenitore vuoto come tanti ce ne sono oggi. Gli spiegherei che siamo contrarissimi ai matrimoni omosex e ancor di più alle adozioni, quindi gli direi che non sarebbe opportuno. Inutile essere ipocrita per avere qualche voto in più. Detto questo, difenderei un gay e mi batterei perché venga rispettato“.

E se scoprite che una persona già iscritta è gay? (chiede il giornalista).

In tutte le buone famiglie ci sono le pecore nere, ma non lo espelleremmo assolutamente, a patto che non cerchi di mettere nei programmi de La Destra le unioni o le adozioni gay. In quel caso sarebbe incompatibile. Ho molti amici omosessuali che sono intelligenti e che rispetto, persone normali e molto capaci. Persone che vivono bene questo loro piacere, o problema a seconda dei punti di vista“.

E pensare che fino a qualche anno fa, Buontempo & C. tessevano le lodi di un signore che in vita era stato notoriamente gay, Yukio Mishima.



Tags:

5 Responses to "Fascio, io? Ma de che? Io so’ liberale. Tsè!"

  • Simone82 says:
  • camelot says:
  • Simone82 says:
  • camelot says:
  • andrea says:
Leave a Comment