Rubygate, rito immediato per Silvio. E ora?

La notizia, nelle redazioni dei giornali, era nota già ieri; e qualche solerte cronista, è il caso di Gianluigi Nuzzi, l’aveva anche resa di pubblico dominio su Facebook: il gip di Milano, Cristina Di Censo, alla fine ha deciso di accogliere la richiesta formulata da Ilda Boccassini & C., e pertanto ha disposto il rito immediato nei confronti di Berlusconi per i reati di concussione e di prostituzione minorile (la prima udienza è fissata per il 6 aprile prossimo). Adesso il premier ha tempo trenta giorni per chiedere, eventualmente, il giudizio abbreviato, ovvero il “patteggiamento”.

Il giudice per le indagini preliminari, a quanto pare, avrebbe giudicato “evidenti” le prove di colpevolezza del premier prodotte dagli inquirenti. E per questa ragione avrebbe dato il proprio via libera al rito immediato.

La questione, a questo punto, diventa solo politica: può Berlusconi, stante la gravità delle accuse che lo riguardano e lo sputtanamento che sta subendo – e che ci sta infliggendo – su scala planetaria, restare ancora in carica, tenuto anche conto del fatto che a breve potrebbero uscire foto che lo ritraggono in atteggiamenti promiscui con qualche “arcorina“? Non sarebbe opportuno si dimettesse per lasciare il posto ad un nuovo premier, espressione della coalizione di centrodestra, o per andare ad elezioni anticipate?

Vivessimo in un paese normale, la questione nemmeno si porrebbe: Berlusconi avrebbe già fatto un passo indietro, e su richiesta, per di più, dei dirigenti del proprio partito. Viviamo, però, in Italia; il Pdl, più che un movimento politico, pare essere una dépendance di Arcore al cui interno militano solo yes man obbedienti; gli opinionisti, i giornalisti e gli intellettuali d’area sembrano tenere più al premier che alle sorti e alla tenuta del centrodestra: sicché non stupisce che Berlusconi non senta il bisogno di abbandonare il palco, né che non venga invitato a farlo da chi gli è amico.

Il problema, però, è che fin quando non si farà da parte, Silvio continuerà ad essere boicottato da chi, è il caso di Tremonti, ne vuole ereditare la poltrona e perciò non ha alcuna intenzione di aiutarlo ad uscire dall‘angolo; varando, ad esempio, un serio programma di rilancio dell’economia (lo ha capito, un anno e mezzo dopo il sottoscritto, finanche Giuliano Ferrara. Incredibile dictu).

E a farne le spese, ovviamente, continuerà ad essere il Paese. Il quale, per inciso, di tutto questo troiaio non ne può già più.

Silvio, fa’ un passo indietro.

P.S. A proposito del boicottaggio di Tremonti, qui, il 13 dicembre 2009, si scriveva: “Domanda. Se Fini fa presentare una contro-Finanziaria per abbassare le tasse, ridurre la spesa pubblica ed introdurre il quoziente famigliare, e cioè avanza proposte per soddisfare una parte delle richieste provenienti da coloro che potrebbero disarcionare Silvio: fa un favore a quest’ultimo, per renderlo più forte e “invulnerabile” agli attacchi che potrebbero arrivargli, o invece lavora contro lo stesso? Più chiaramente ancora: chi presenta proposte per migliorare la politica economica del governo Berlusconi, e renderla conforme ai desiderata di chi potrebbe farlo cadere se non ottenesse ciò che chiede, fa un favore al governo in carica, o no? Domanda. Se Tremonti (che vuol dire: Lega) rifiuta tutte le proposte economiche avanzate da Baldassari/Fini (per soddisfare le richieste dei “potenziali cospiratori”), fa l’interesse del governo in carica, o agisce per facilitarne la caduta?”. (Dedicato a Giuliano Ferrara, Maurizio Belpietro, Vittorio Feltri e Alessandro Sallusti).

Di seguito il commento di Feltri.

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà.



Tags: , ,

25 Responses to "Rubygate, rito immediato per Silvio. E ora?"

  • Simone82 says:
  • Tommaso says:
  • camelot says:
  • Luca says:
  • camelot says:
  • Viviana says:
  • paolo says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Marco says:
  • domenico says:
  • Simone82 says:
  • Nicola R says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Claps says:
  • camelot says:
  • edda says:
  • Nicola R says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Nicola R says:
  • ~jm says:
  • camelot says:
  • camelot says:
Leave a Comment