Tedeschi e francesi, in valore assoluto, sottraggono al Fisco più soldi degli italiani

Un giorno sì e l’altro pure, come un mantra, ci viene ripetuto che l’Italia è il paese in cui più alta è l’evasione fiscale: sia in rapporto al Pil prodotto, cioè in termini relativi, sia in valore assoluto, cioè in termini di miliardi effettivamente sottratti all’Erario.

Ma le cose stanno davvero così? Forse, no.

A quanto riferisce Italia Oggi, i tecnici di Bankitalia – secondo cui al Fisco italico, ogni anno, non verrebbero versati tra i 124 e i 194 miliardi (più probabilmente: 140), cioè tra il 7,9 e il 12,4% del Pil (ai dati del 2008)  –, dopo un’accurata analisi condotta sui flussi di capitale illegalmente esportati all’estero, sarebbero giunti a tale conclusione. I contribuenti tedeschi e francesi sono più birichini di quelli italiani: sottrarrebbero alle casse dello stato, rispettivamente, 236 e 190 miliardi; cioè tra il 9 e il 10% della ricchezza prodotta nei loro paesi. Anche peggio, in termini relativi, poi, farebbero gli olandesi: arrivando ad occultare all’Erario il 16% del proprio Pil (in valore assoluto, 55 miliardi).

Qualcuno lo spieghi ai partitanti nostrani.

P.S. A questo link, il succitato rapporto di Banca d’Italia (che il sottoscritto non ha avuto il tempo di visionare per intero).



Tags:

Leave a Comment